Storia

Noi siamo i nostri incontri

La nostra vita inizia come un foglio bianco, ancora tutto da scrivere. O come materia plasmabile, sulla quale giorno dopo giorno intervengono le nostre mani, ma anche le mani delle persone che incontriamo. Un’azienda non fa differenza: perché è fatta di materiali, prodotti e processi ma anche – o soprattutto – di persone.

1995 Fast nasce.
La famiglia Levrangi individua nell’alluminio il materiale di elezione per i suoi prodotti. Ne origina una nuova generazione di soluzioni d’arredo per esterni di design dove praticità e resistenza si abbinano a comfort e bellezza: veri e propri salotti all’aria aperta.

2007 L’incontro con il design.
Grazie alla collaborazione con Robby Cantarutti & Partners debutta la collezione di arredi per esterni Forest, tuttora bestseller dell’azienda.

2013 La macchina a servizio dell’uomo. L’uomo a servizio dell’uomo.
L’introduzione della lean production e l’adozione delle unità robotizzate accrescono sensibilmente la qualità del lavoro e del prodotto.

2017 Nuovi materiali per nuove forme
La collaborazione con lo Studio Lievore Altherr di Barcellona apre la porta a nuove sperimentazioni, sia materiche che stilistiche. 

2017 Una seconda casa
È il nuovo showroom, all’interno di un vecchio edificio del XIX secolo rispettosamente restaurato: un tempo era il principale cotonificio della regione. Il passato è memoria, traccia dei nostri incontri, ma anche futuro: possibilità per quelli che verranno.
 

Territorio

Ci si può incontrare solo in un luogo e in un tempo. Ma ci si re-incontra continuamente.

Fast non poteva che nascere in Valle Sabbia, in questa terra dove l’attitudine a lavorare il ferro ha origine antichissime. Per secoli, i valsabbini hanno condotto con i metalli un gioco e una lotta: piegarli e forgiarli, trasformandoli in oggetti necessari al lavoro, al culto o allo svago. Una tradizione che si è interrotta solo verso la metà del Novecento, e che ha posto le basi tecniche e culturali – il famoso “saper fare” – per la creazione di aziende come Fast.

La natura che circonda Vestone accompagna la nostra vita e il nostro lavoro: è la quotidianità, oltre che il contesto dove gli arredi da esterno di design si situano. È anche l’origine di una certa predisposizione: la cura per un lavoro minuzioso e ben fatto e il rispetto per la materia. Un tempo era il ferro, oggi è l’alluminio, accompagnato a materiali di nuovissima concezione. È una fatica diversa. È una passione identica.

Valori

Incontrare è credere: che dall’incontro – in sé casuale – possa originare una scelta.

Outdoor lifestyle è il nostro posizionamento: una porta si apre (door), e con un passo si è all’esterno (out): nei giardini domestici, come nei grandi parchi, nelle piazze, nelle vie cittadine, nei patii di fronte al mare e nelle terrazze di megalopoli circondate da grattacieli. 

La tradizione in cui crediamo è l’incontro fra l’uomo e la terra. Non esiste futuro senza passato. Non esiste mondo senza la consapevolezza e la memoria della casa da cui si proviene.

L’innovazione in cui crediamo è l’incontro fra l’uomo e la macchina. Dove la seconda è a servizio del primo, mai l’inverso. Dove le braccia possono farsi meccaniche perché c’è bisogno di maggiore potenza, ripetitività, precisione, sicurezza, controllo.

La natura in cui crediamo è un paesaggio: un ambiente abbracciato dall’uomo, dal suo sguardo e dalla sua prospettiva. È una natura mai ostile, dove si sta e si vive, mescolata agli spazi urbani e ricreata nei giardini che circondano le abitazioni.

L’estetica in cui crediamo ha sempre un volto etico: non può esserci bellezza senza sostenibilità, affidabilità e un prendersi cura: delle persone, delle risorse, dell’ambiente.

 

Design

Ogni incontro è un’occasione per moltiplicare il punto di vista.

Sedie e tavoli – come qualunque altro oggetto – possono essere espressione di una visione del mondo: la prospettiva unica di chi li ha voluti e progettati.

Amiamo le linee pulite ed eleganti e per questo senza tempo. Siamo riconoscenti al nostro passato ma orientati verso il futuro. Il prodotto, nella nostra idea, deve durare ed è una longevità che caratterizza non solo i materiali ma anche lo stile.

Il comfort per noi è un concetto ampio. È la funzionalità di prodotti maneggevoli, multifunzionali, impilabili, componibili. Ma è anche la gratificazione dello sguardo, quando si posa su ciò che lo appaga e lo stimola: anche la bellezza ha una funzione e una sua propria etica. 
loader