Showroom

Ci sono luoghi che conservano memoria degli incontri che li hanno attraversati.

Sono luoghi “densi” e in un certo senso “parlanti”. L’edificio, nato nel 1882 come cotonificio – là dove prima esistevano solo un mulino e un maglio – ha conosciuto la guida di diverse famiglie di industriali (i Frua, i De Angeli). Nel 1923 l’opificio occupava più di 600 persone ed era il fulcro di una piccola comunità. Nel secondo dopoguerra il lento declino e poi, nel 1958, la definitiva chiusura. 
L’intervento di recupero ha voluto essere il più rispettoso possibile. E ancora oggi, entrando, la sensazione è quella di trovarsi in una fabbrica ottocentesca.

Lo showroom di Fast si trova al piano primo. I finestroni lasciano entrare abbondante la luce naturale del giorno. Lo spazio così aperto, non interrotto da pareti ma semplicemente ritmato da colonne di ghisa bianche e travi di legno al soffitto, è la cornice ideale per i nostri arredi: situati in un “dentro” che somiglia a un arioso “fuori”. Accolti da un passato che sembra riecheggiare nel nostro presente.
loader